Live solo @ Olympic Studios Music Room, London, 26 October 2016

November 16, 2016

 

Two weeks ago I made my debut as a solo singer/songwriter in London, in one of the most prestigious and historical places of the capital: the Olympic Studios. I played and sang my music for an hour and a half before a very exclusive audience of forty people who listened to me with the "elegant" silence of those who pay a ticket to hear a new artist.

The trip had started a few days before, landing in London with my press agent Ross De Bartolo and photographer Aldo Martino. Tuesday October 25, 12am, meeting with my old friend Chris Kimsey at Olympic, with whom we exchange the due pleasantries (we hadn't seen each other for two years) and will test a Martin D-18 delivered to Chris by Alan Darby, one of the most successful session guitar players in Britain. Then in the afternoon I rush to Antonio Forcione's place to rehearse some songs to duet together during my concert as Antonio will be my special guest. There I meet the fabulous Alba Plano, a woman with charisma and voice out of the norm, and we spend the evening at Antonio's, dining with friends I had not seen for some time...
Wednesday it's time for a radio interview (Radio London ONE) where the host, Ilaria Edja Gallo, leads it brilliantly, making me feel ctotally at ease, with all the radio staff.
Thursday is gig day. I'm already at Olympic by 4pm and Chris Kimsey takes care of the sound check for me and Antonio Forcione. The concert takes place at 8pm, in two 45 min sets, with the full house as it's a 'sold out (!!!), which of course makes me very happy.
It's strange for an Italian to play his music in front of a British crowd (except for the ten Italian friends flocked even from Italy as Francesca Buonagurelli and Paola Bartoli) and to see it almost in silent adoration for me who, a little' excited,  expresses the inexpressible. Antonio keeps me company playing three beautiful songs and stroking my music with his magic fingers. But then again, you cannot expect less by a musician of that caliber! The concert glides beautifully and the end turns into a feast of claps. The Brits come to congratulate and chat with me and buy my CDs, amazed at my perfect English accent. 13 years of life and hard work in that city have allowed me to hone it and, apparently, I did it well.
That 's just the beginning of a new path for me. And it could not have started in a better way.
In the evening, after the concert, we dub the dinner at Antonio's place until it's very late. Friday is off (but not for me as I have  an appointment with Chris) and then on Saturday I fly away to Como Lake for a sailing regatta.
Thanks to Chris Kimsey, Antonio Forcione, Alan Darby, Rosaria De Bartolo, Aldo Martino, Luigi Vaccaro, Claudia Raymond Cole, Alba Plano, Nicky Careddu, Paul Eveleigh, Darren Bowes and all the friends who have given me immense warmth during that unforgettable week in London.
See you soon!

 

Italian translation

 

Due settimane fa ho debuttato da solista a Londra, in uno dei posti piu' storici e prestigiosi della capitale: gli Olympic Studios. Ho suonato e cantato la mia musica per un'ora e mezza davanti ad un ristrettissimo pubblico di quaranta persone che mi hanno ascoltato col silenzio "colto" di chi paga un biglietto per ascoltare un artista nuovo.
La trasferta e' iniziata un paio di giorni prima, atterrato a Londra in compagnia di Ross De Bartolo (a titolo di press agent) ed Aldo Martino (a titolo di fotografo). Martedi' 25 Ottobre, 12am, appuntamento con il mio vecchio amico Chris Kimsey agli Olympic, con il quale si scambiano i dovuti convenevoli (non ci vedevamo da due anni) e si testa una Martin D-18 consegnata a Chris da Alan Darby, uno dei turnisti di maggior successo in Gran Bretagna. Poi nel pomeriggio a casa di Antonio Forcione per provare alcuni brani da duettare insieme durante il mio concerto, in cui Antonio sara' lo special guest. Ho modo di conoscere la favolosa Alba Plano, donna di carisma e voce fuori dalla norma e cosi' passiamo la serata da Antonio a cena con amici che non vedevo da tempo...
Mercoledi' e' il momento di una intervista in radio (London ONE Radio) che Ilaria Edja Gallo conduce benissimo mettendomi perfettamente a mio agio con tutto lo staff della radio.
Giovedi' si suona. Alle 16 sono gia' agli Olympic e Chris Kimsey si prende cura del soundcheck per me e per Antonio Forcione. Il concerto si svolge in due tempi di 45 min l'uno e la sala e' gremita poiche' il concerto e' sold out (!!!), il che mi rende felicissimo ovviamente.
E' strano per un italiano suonare la propria musica davanti ad un pubblico inglese (a parte quella decina di amici italiani accorsi anche dall'Italia come Francesca Buonagurelli e Paola Bartoli) e vederlo quasi in silenziosa adorazione per me che, un po' emozionato, esprimo l'inesprimibile. Antonio mi tiene compagnia suonando tre splendidi brani ed accarezzando la mia musica con le sue magiche dita. Del resto da un musicista di quel calibro non ci si puo' aspettare di meno! Il concerto scivola splendidamente e la fine e' una festa di applausi. Gli inglesi si intrattengono con me e comprano i miei CD, chiedendomi meravigliati come io faccia ad avere un perfetto accento inglese. 13 anni di vita e duro lavoro in quella citta' mi hanno permesso di affinarlo e, a quanto pare, ci sono riuscito bene.
Questo e' solo l'inizio di un nuovo percorso per me. E non poteva iniziare in miglior modo.
La sera, dopo il concerto, bissiamo cena a casa di Antonio e facciamo le ore piccole. Venerdi' off (ma non per me che ho appuntamento con Chris) e poi sabato via verso Como per una regata in barca a vela.
Grazie a Chris Kimsey, Antonio Forcione, Alan Darby, Ross De Bartolo, Aldo Martino, Luigi Vaccaro, Claudia Raymond Cole, Alba Plano, Nicky Careddu, Paul Eveleigh, Darren Bowes e tutti gli amici che mi hanno dato immenso calore durante quella indimenticabile settimana a Londra.
A prestissimo!

 

Please reload

Featured Posts

TEDx 2017

September 18, 2017

1/4
Please reload

Recent Posts